Il grazie del consiglio comunale all'ex preside Anna Maria Beretta

Inviato da Maurizio Rizzo il Mer, 02/10/2019 - 11:21
Il sindaco Filippo Galbiati e la professoressa Anna Maria Beretta

Sala consiliare gremita lunedì sera a Casatenovo per il saluto - colmo di stima e affetto - rivolto all'ormai ex dirigente scolastica Anna Maria Beretta, per lunghi anni a capo dell'istituto comprensivo del paese e negli ultimi tempi anche del Greppi di Monticello.

Un momento semplice ma ricco di significato, come ha sottolineato in apertura il sindaco Filippo Galbiati, dando il benvenuto non solo all'ex preside, ma anche ai tanti insegnanti, genitori, al predecessore Antonio Colombo e al personale scolastico che ha voluto assistere alla breve cerimonia per testimoniare di persona il proprio ''grazie'' nei confronti della dirigente.

''Ho conosciuto la professoressa Beretta sia quando ero genitore, sia da assessore e ne ho sempre apprezzato in particolare una caratteristica: la passione competente'' le parole di Fabio Crippa, oggi capogruppo di maggioranza ma sino allo scorso maggio esponente della giunta con delega all'istruzione. ''Era facile cogliere la sua preparazione tecnico-scientifica, ma anche la competenza attraverso la quale ha saputo gestire diverse riforme del sistema scolastico, sempre in maniera lucida e con responsabilità, a tutela degli studenti, in un atteggiamento di attenzione e rispetto''.

Ma la tecnica, come ha precisato Crippa, da sola non basta: ci vuole anche passione per tracciare percorsi educativi. ''Se l'educazione è cosa del cuore, a nome dell'amministrazione comunale di Casatenovo mi sento di ringraziare la profesoressa Beretta per la generosità di cuore che ha dimostrato in questi anni di servizio vero a favore della scuola: il nostro augurio è che possa continuare a regalarsi una vita piena e appassionata'' ha concluso Crippa, le cui parole hanno riscosso il sentito applauso dei presenti.

A destra il segretario comunale dott.Giuseppe Mendicino

ll capogruppo di Più Casatenovo Marco Pellegrini ha invece posto l'accento sulla sfida che ha saputo raccogliere e superare la professoressa Beretta, chiamata a dirigere un intero ciclo di scuole: dall'infanzia alle superiori, riuscendo a cogliere le esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie. ''Grazie anche per la pazienza dimostrata con noi genitori e con i nostri figli. Ha saputo darci davvero tanto'' ha aggiunto il consigliere di minoranza.

In primo piano in camicia azzurra il neo dirigente del comprensivo, prof.Ettore Melchionna
Seppur emozionata e un po' stupita dalla grande manifestazione di stima e affetto ricevuta, la professoressa Beretta ha voluto prendere la parola ringraziando l'amministrazione comunale, i colleghi e i ragazzi che l'hanno accompagnata in questa bella avventura chiamata scuola. ''Ho avuto il privilegio di amare il mio lavoro e questo mi ha aiutata anche nei momenti più difficili, quando non ci si sente all'altezza e diventa dura assumersi delle responsabilità. Per fortuna però, ho incontrato dei genitori ed un personale davvero appassionato, che ha saputo restituirmi il significato di stare insieme e di ascoltare. Spero che la scuola continui a essere comunità vera'' ha concluso la storica preside casatese, omaggiata dal sindaco Gabiati del libro-biografia su Giovanni Maldini e di un mazzo di fiori.

Una foto di gruppo con gli esponenti dell'amministrazione, con il successore prof.Ettore Melchionna, con l'ex vicaria Manuela Vargiu, con la collaboratrice scolastica Guglielmina Colombo e un applauso finale hanno concluso la breve, ma sentita cerimonia.

G.C.
Relazione con la stampa: 
Prof.sse Annarosa Besana e Rossella Gattinoni