Dal 27 il ''recupero'' e le attività di approfondimento

Inviato da Maurizio Rizzo il Lun, 27/01/2020 - 08:53

Torna come ogni anno la settimana dedicata alle attività formative all'istituto superiore Greppi di Monticello. Dal 27 gennaio all'1 febbraio la scuola sospende la normale didattica sostituendola con corsi di recupero per gli alunni in difficoltà e di approfondimento per tutti gli altri.
 

''Ancora una volta si è scelto di puntare su una scuola che permetta di dedicare uno spazio appositamente ritagliato per il recupero in itinere delle lacune, senza dimenticare gli studenti che, avendo un profitto positivo, possono aprirsi ad altre esperienze extracurricolari'' fanno sapere le professoresse Anna Rosa Besana e Rossella Gattinoni, referenti per la comunicazione dell'istituto.
 
 
Da sinistra i professori Emilio Pennati, Maria Grazia Nobili e Antonio Pellegrino
 

L’offerta formativa legata agli approfondimenti appare articolata in iniziative per tutti i gusti. Fra i relatori delle conferenze ci sono il dottor Erzegovesi del San Raffaele che parlerà di disturbi alimentari; il dottor Colombo di fake news; Anna Steiner, nipote di Matteotti, relazionerà sulla storia di una famiglia in età fascista.
E poi ancora Paolo Condò, firma di punta del giornalismo sportivo; Victor Reichmann che terrà una lezione sulla caduta del muro di Berlino a distanza di trent’anni; il dottor Frigerio suii cambiamenti climatici; Michele Farina giornalista del Corriere della Sera parlerà della problematica dell’Alzheimer a partire dall’esperienza personale; A.Galvani di pregiudizi, stereotipi e bullismo; Manpower terrà un incontro sul mondo del lavoro, mentre il dottor Cristofari sull'orecchio bionico.
Saranno presenti anche gli scrittori Silvio Raffo e Jessica Perego e allestiti gli spettacoli Sicuro Azzardo sulla ludopatia e Terra Matta, dedicato all'Italia dal secondo dopoguerra al ’68.
A tutto questo si aggiungono laboratori musicali, di approfondimento di tematiche legate agli esami di Stato, tornei sportivi. L’elenco completo di tutte le attività è presente sul sito internet della scuola nel link Paperoga.
''Particolare attenzione viene riservata all’attività di recupero, organizzata con criteri didatticamente coerenti con l’attività scolastica del primo trimestre, allo scopo di garantire efficaci percorsi di rinforzo delle competenze di base, in gruppi ristretti, con gli stessi insegnanti curricolari. Ad affiancare i corsi di recupero sono aule di studio assistito che approfondiscono e sostengono il lavoro in classe, grazie al supporto di insegnanti e alunni particolarmente meritevoli'' hanno proseguito le docenti. ''Lo sforzo messo in campo ha creato sinergie nuove e collaborazione tra docenti che da mesi lavorano in una commissione coesa e lungimirante nelle scelte, per dare veramente attuazione ad un modo nuovo di fare scuola, aperto ad esperienze non previste dai piani di studi ministeriali, ma fondato su una dimensione profondamente innovativa, aperta ad istanze europee''.
Referenti del progetto sono i professori Antonio Pellegrino e Maria Grazia Nobili, con quest'ultima che ha spiegato: ''il sistema estremamente complesso e articolato ha trovato la miglior semplificazione in una piattaforma di uso immediato e agevole con app connessa, per dare visibilità a tutto il lavoro non solo agli studenti e agli insegnanti, ma anche ai genitori e a tutti quelli che si interessano di scuola e non solo''.
Basta dunque un’app - creata dagli studenti dell'informatico sotto la supervisione del professor Emilio Pennati - e i ragazzi sono aggiornati in tempo reale sul loro quadro orario personalizzato legato alle attività che hanno liberamente scelto nell’ambito della  vasta gamma di proposte.

Relazione con la stampa: 
Prof.sse Annarosa Besana e Rossella Gattinoni